Il modello del Motel Agip nell'Italia dello sviluppo economico (1954 - 1975).

Casi, Greta (2018) Il modello del Motel Agip nell'Italia dello sviluppo economico (1954 - 1975). [Laurea magistrale], Università di Bologna, Corso di Studio in Ingegneria edile - architettura [LM-DM270], Documento ad accesso riservato.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Full-text non accessibile fino al 9 Dicembre 2020.
Disponibile con Licenza: Salvo eventuali più ampie autorizzazioni dell'autore, la tesi può essere liberamente consultata e può essere effettuato il salvataggio e la stampa di una copia per fini strettamente personali di studio, di ricerca e di insegnamento, con espresso divieto di qualunque utilizzo direttamente o indirettamente commerciale. Ogni altro diritto sul materiale è riservato

Download (23MB) | Contatta l'autore

Abstract

Il progetto di tesi tratta delle strutture alberghiere Agip in Italia, inizialmente in larga scala, analizzando tutti i Motel ancora oggi presenti, focalizzandosi poi su un unico caso studio. A partire dal 1954 l’Agip di Enrico Mattei avvia il programma dei motel realizzandoli lungo le vie principali di tutta Italia, contando alla fine del 1966 più di 37 motel per arrivare successivamente ad un totale di 50. Una volta analizzate tali strutture si è deciso di soffermarsi sul Modello 59, il più riproposto e rappresentativo del modo di costruire italiano durante lo sviluppo economico di quegli anni, scegliendo come caso studio il Motel Agip di Bologna. Di esso si è analizzato ogni aspetto, da quello architettonico a quello strutturale, ricostruendo la storia, le caratteristiche e i difetti riscontrati nel tempo. Venne costruito alla fine degli anni 50, più precisamente nel 1959, in zona Borgo Panigale, lungo la via Emilia, a pochi km dall'ingresso all'Autostrada, presentando la rigida organizzazione interna tipica di tutti gli altri modelli 59 italiani. A causa della crisi economica venne ceduto a soggetti privati, cambiando spesso proprietario e subendo diverse trasformazioni soprattutto dal punto di vista architettonico, fra le quali la demolizione del piano attico, che originariamente ospitava la casa del direttore. Inoltre nel 1989 in seguito ad un ampliamento le facciate hanno subito diverse variazioni, che ne hanno snaturato quasi completamente l’immagine originaria. Il progetto prevede tre interventi principali: -Riprogettare il piano attico, riportandolo almeno idealmente, alla configurazione iniziale. -Ricreare l’involucro esterno attraverso l’utilizzo di facciate ventilate, modernizzandone l’immagine e cercando di riportarlo, soprattutto attraverso i colori ma con nuovi materiali, alla configurazione che lo classificava come Modello 59, migliorandone inoltre la classe energetica; -Adeguare sismicamente l’edificio, attraverso interventi globali e localizzati.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea magistrale)
Autore della tesi
Casi, Greta
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
Motel Agip,Enrico Mattei,Modello 59,Motel Agip Bologna
Data di discussione della Tesi
20 Dicembre 2018
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza il documento

^