Hub persistenti in reti

Tavaglione, Antonella (2018) Hub persistenti in reti. [Laurea magistrale], Università di Bologna, Corso di Studio in Matematica [LM-DM270]
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Download (3MB)

Abstract

Al giorno d'oggi lavoriamo con quantità di dati impensabili fino a pochi anni fa. È possibile trovare i centri nevralgici di dati rappresentati sotto forma di un grafo pesato? Usando una recentissima teoria matematica che mira a slegare la persistenza dall'omologia persistente è possibile studiare i grafi pesati nel dominio della persistenza e individuarne i centri nevralgici. Tale teoria viene applicata in questo lavoro a grafi pesati estendendola con la definizione di particolari funzioni di persistenza che usiamo per analizzare tre reti. Dopo aver formalizzato l'idea intuitiva di hub in una rete definendo gli steady hub e i ranging hub, sperimentiamo la teoria descritta sulle seguenti reti: la rete dei collegamenti tra aeroporti degli Stati Uniti d'America, la rete delle relazioni tra i personaggi de Les Misérables e la rete delle lingue ufficiali dell'Unione Europea. Questi esempi che coprono campi estremamente differenti mirano a dare un'indicazione sulla generalità del metodo proposto.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea magistrale)
Autore della tesi
Tavaglione, Antonella
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Indirizzo
Curriculum A: Generale e applicativo
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
hub persistenza rete grafo pesato funzione di persistenza
Data di discussione della Tesi
28 Settembre 2018
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza il documento

^