Un esperimento di adattività software per sistemi antifragili

Legari, Francesca (2016) Un esperimento di adattività software per sistemi antifragili. [Laurea], Università di Bologna, Corso di Studio in Informatica [L-DM270], Documento ad accesso riservato.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Full-text accessibile solo agli utenti istituzionali dell'Ateneo
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Download (1MB) | Contatta l'autore

Abstract

L'elaborato riguarderà l'architettura software del sistema del CeSIA, il centro responsabile dell'intera infrastruttura IT dell'Università di Bologna, e il mio contributo nel rendere automatizzata una parte di questo sistema. Mi occuperò di sviluppare delle Java API per gestire macchine virtuali e rendere il software adattivo, in grado cioè di adattarsi all'ambiente in cui è inserito in caso di cambiamenti in esso. Inoltre farò un porting in un linguaggio ontologico, nello specifico Turtle, per instaurare delle comunicazioni nel software. Per finire, verranno valutate, attraverso grafici generati con il tool JMeter, l'efficienza e l'efficacia del codice che ho prodotto, in modo da dimostrare che con l'avanzare del carico di lavoro il sistema incrementa automaticamente il numero di processi e, quando raggiunge il numero massimo di processi in esecuzione su una determinata macchina virtuale, ne tira su un'altra per diminuire il delay distribuendo uniformemente il carico.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea)
Autore della tesi
Legari, Francesca
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
software adattivo,antifragilità software,resilienza,JMeter,Protégé,macchina virtuale,Java API,ontologia
Data di discussione della Tesi
14 Dicembre 2016
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza il documento

^