Sull'interferenza quantistica indotta dal potenziale gravitazionale

Piani, Goffredo (2019) Sull'interferenza quantistica indotta dal potenziale gravitazionale. [Laurea], Università di Bologna, Corso di Studio in Fisica [L-DM270]
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0

Download (1MB)

Abstract

Con l’avvento della meccanica quantistica è emerso un nuovo parametro che non ha alcun equivalente nella meccanica classica. La fase di un’onda di materia. Essa è direttamente influenzata dal potenziale cui l’onda è sottoposta, dunque anche dal potenziale gravitazionale. Colella, Overhauser e Werner in uno storico esperimento del 1975 ne introdussero una modalità di verifica che prevede un’interferometria su di un fascio di neutroni. Infatti, i due rami dell’interferometro, se soggetti a un livello differente di potenziale, producono una figura di interferenza. In questa tesi sono trattati i vari fattori che influenzano gli esperimenti COW. A fianco degli effetti gravitazionali, vi sono quelli causati dalla rotazione terrestre, quelli dovuti alla deformazione del cristallo interferometrico e quelli introdotti dalla teoria della dynamical diffraction. Infine viene descritta, una tra le tante, l’applicazione di questa tipologia di esperimenti nella verifica del principio di equivalenza in ambito quantistico.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea)
Autore della tesi
Piani, Goffredo
Relatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
potenziale,gravitazionale,interferenza,quantistica,neutroni,meccanica,massa,equivalenza,COW,fase,interferometro,Sagnac,deformazione
Data di discussione della Tesi
18 Ottobre 2019
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza il documento

^