Studio e realizzazione di materiali ceramici per la produzione di solar fuels

Cavini, Federica (2019) Studio e realizzazione di materiali ceramici per la produzione di solar fuels. [Laurea magistrale], Università di Bologna, Corso di Studio in Chimica industriale [LM-DM270], Documento ad accesso riservato.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Full-text non accessibile fino al 22 Marzo 2020.
Disponibile con Licenza: Salvo eventuali più ampie autorizzazioni dell'autore, la tesi può essere liberamente consultata e può essere effettuato il salvataggio e la stampa di una copia per fini strettamente personali di studio, di ricerca e di insegnamento, con espresso divieto di qualunque utilizzo direttamente o indirettamente commerciale. Ogni altro diritto sul materiale è riservato

Download (8MB) | Contatta l'autore

Abstract

L’obiettivo di questo lavoro di Tesi è la sintesi e la caratterizzazione di materiali ceramici per la produzione di solar fuels per mezzo della riduzione foto-indotta della CO2 in cella foto-elettrochimica (PEC). La produzione di solar fuels non è solo importante come tecnologia potenzialmente in grado ridurre la quantità di CO2 in atmosfera derivante dall’utilizzo di combustibili fossili, ma anche come possibile mezzo di immagazzinamento di energia. Per questo scopo, è stata studiata la perovskite doppia calcio rame titanato (CCTO), avente formula chimica CaCu3Ti4O12 e sui suoi derivati dopati Fe(III), sia sul sito occupato dal Cu(II), che sul sito occupato dal Ti(IV), per ottenere, rispettivamente CaCu3–xFexTi4O12 e CaCu3Ti4–xFexO12 (x = 0.015, 0.03, 0.06, 0.1). Sono stati confrontati due metodi di sintesi valutando purezza, morfologia e area superficiale delle polveri ottenute, tramite XRD, SEM e BET, e valutandone le proprietà ottiche e fotocatalitiche in termini di degradazione della Rodamina B. Il metodo sol-gel è risultato essere il migliore per tutti i sistemi considerati. I campioni con le proprietà migliori sono stati poi utilizzati per costruire elettrodi tramite due differenti metodi: deposizione manuale e serigrafia. Le proprietà dei differenti elettrodi sono state valutate tramite voltammetria ciclica ed impedenza, tenendo principalmente conto della loro capacità di assorbire la luce. Gli elettrodi migliori preparati tramite serigrafia sono stati poi caratterizzati tramite analisi Mott-Schottky, per determinarne le proprietà elettroniche, ed infine testati in cella PEC, sia in condizioni di buio sia sotto illuminazione, per valutarne le prestazioni sia nell’ossidazione dell’acqua che nella riduzione di CO2.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea magistrale)
Autore della tesi
Cavini, Federica
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Indirizzo
CHIMICA INDUSTRIALE
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
CaCu3Ti4O12 sol-gel fotocatalisi fotoelettrocatalisi serigrafia
Data di discussione della Tesi
22 Marzo 2019
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza il documento

^