Monitoraggio di CO2 e CH4 presso il "Centro aeronautica militare di montagna" sulla vetta del Monte Cimone

Magnani, Cecilia (2019) Monitoraggio di CO2 e CH4 presso il "Centro aeronautica militare di montagna" sulla vetta del Monte Cimone. [Laurea], Università di Bologna, Corso di Studio in Fisica [L-DM270]
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0

Download (11MB)

Abstract

Questo elaborato di tesi si concentra sull’analisi del complesso lavoro di monitoraggio e studio dei gas ad effetto serra, in particolare anidride carbonica (CO2) e metano (CH4), effettuato dal CAMM (Centro Aeronautica Militare di Montagna), stazione operativa del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare di Sestola (Mo). Tramite un particolare Greenhouse Gas Analyzer, il PICARRO G2301, che sfrutta la tecnologia CRDS (Cavity Ring Down Spectroscopy), viene garantito il monitoraggio delle sole caratteristiche spettrali di interesse. La CRDS è una tecnica basata su un principio di misurazione della velocità di decadimento esponenziale dell’intensità luminosa di un laser all’interno di una cavità anulare. Gli studi effettuati a questo proposito risultano fondamentali in un contesto climatico, ma anche sociale e politico, attualmente critico. L’aumento delle concentrazioni di gas serra, influenzato dalle sorgenti di natura antropica, è un fattore determinante dell’aumento dell’effetto serra e quindi del conseguente incremento della temperatura media globale, che potrebbe condurre ad ingenti conseguenze climatiche. Il CAMM è la seconda stazione al mondo ritenuta di rilevanza globale dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale, all’interno del programma GAW (Global Atmosphere Watch); dal 1979 la stazione effettua misure a campionamento continuo delle concentrazioni di anidride carbonica, possiede quindi 40 anni di misure che compongo la più lunga serie storica d’Europa, da cui si può dedurre in maniera evidente il costante progressivo aumento della concentrazione di tale gas nell’atmosfera. Dagli ultimi risultati, in particolare, il tasso di crescita annuale per il Monte Cimone risulta superiore a 1.81 ppm/anno, andamento sovrapponibile ai relativi dati registrati dalle altre stazioni del GAW, conferma dell’estrema valenza e rappresentatività globale della stazione.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea)
Autore della tesi
Magnani, Cecilia
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
gas serra,riscaldamento globale,CAMM,aeronautica militare,picarro g2301,cavity ring down spectroscopy,trasferimento radiativo
Data di discussione della Tesi
15 Marzo 2019
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza il documento

^