Soluzioni abilitanti per favorire l'accessibilità al processo del Bilancio Partecipativo di Bologna

Sponza, Chiara (2018) Soluzioni abilitanti per favorire l'accessibilità al processo del Bilancio Partecipativo di Bologna. [Laurea magistrale], Università di Bologna, Corso di Studio in Advanced design [LM-DM270], Documento full-text non disponibile
Il full-text non è disponibile per scelta dell'autore. (Contatta l'autore)

Abstract

Il valore che colui che vive un luogo può apportare alla progettazione della sua forma è fondamentale per far si che essa ne soddisfi a pieno le necessità. Partendo da questa riflessione la tesi indaga quali sono le modalità che, in un contesto complesso come quello di una città contemporanea come Bologna, possono stimolare il cittadino ad interrogarsi sullo spazio urbano che vive quotidianamente. Tra le moltissime sfumature che può avere la partecipazione, l’analisi si è focalizzata sulla pratica del Bilancio Partecipativo, che da due anni viene sperimentato nel capoluogo emiliano, tramite un confronto con il contesto portoghese. Le esperienze delle città di Lisbona e Cascais sono fatti state approfondite come casi studio interessanti in cui il processo, essendo diventato ormai parte delle politiche cittadine, ha avuto il tempo di trasformarsi ed evolversi secondo le richieste della comunità. Gli undici anni di Bilancio Partecipativo di Lisbona l’hanno vista esordire come prima capitale europea a proporre un processo davvero deliberativo, e il cui processo è soggetto ad una continua evoluzione dinamica tra lo spazio reale e quello digitale. Il Comune di Cascais, invece, se pur con qualche anno in meno di esperienza, ha raggiunto e superato in pochi anni la capitale secondo le statistiche di partecipazione. La riflessione sull’importanza dell’incontro fisico nella comunità, che per Cascais si è rivelato la chiave vincente e che Lisbona sta cercando di far rivivere poco per volta, è posta in relazione con gli strumenti digitali che entrambe le città stanno sviluppando, e di cui Bologna può vantare una base solida, quale Iperbole Rete Civica. La sintesi di tale analisi si concretizza quindi in un servizio per il BP di Bologna che, operando sull’integrazione tra spazio reale e virtuale nel processo del Bilancio Partecipativo di Bologna, ottimizza il coinvolgimento del cittadino all’interno del processo.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea magistrale)
Autore della tesi
Sponza, Chiara
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Indirizzo
ADVANCED DESIGN DEI SERVIZI PER L’AMBIENTE COSTRUITO
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
Partecipazione,servizio,coinvolgimento,processo
Data di discussione della Tesi
19 Dicembre 2018
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza il documento

^