Studio della riduzione catalitica di furfurale tramite hydrogen transfer con metanolo in fase vapore

Ganzerla, Luca (2018) Studio della riduzione catalitica di furfurale tramite hydrogen transfer con metanolo in fase vapore. [Laurea magistrale], Università di Bologna, Corso di Studio in Chimica industriale [LM-DM270], Documento ad accesso riservato.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Full-text non accessibile fino al 12 Ottobre 2021.
Disponibile con Licenza: Salvo eventuali più ampie autorizzazioni dell'autore, la tesi può essere liberamente consultata e può essere effettuato il salvataggio e la stampa di una copia per fini strettamente personali di studio, di ricerca e di insegnamento, con espresso divieto di qualunque utilizzo direttamente o indirettamente commerciale. Ogni altro diritto sul materiale è riservato

Download (2MB) | Contatta l'autore

Abstract

Lo scopo di questo lavoro è stato lo studio della reazione di riduzione di furfurale (FU) ad alcool furfurilico (FAL) e metilfurano (MFU) mediante hydrogen transfer. In questo processo, attivato generalmente da catalizzatori acido/base o ossidi metallici, si sfruttano gli alcoli come agenti riducenti, evitando l’uso di H2 in pressione e di catalizzatori tossici o particolarmente costosi. In particolare, in questo lavoro, è stato studiato l’effetto dell’aggiunta di Li2CO3 sull’attività catalitica del MgO e le prestazioni del sistema VOx-Fe2O3. I risultati ottenuti hanno evidenziato un miglioramento significativo delle prestazioni catalitiche del MgO in presenza di Li2CO3, ed in particolare, una minore tendenza di questi sistemi a subire disattivazione rispetto ad MgO tal quale. Questo miglioramento può essere attribuito alla diminuzione della forza basica dei siti attivi. Lo studio sui sistemi VOx-Fe2O3 è stato portato avanti in collaborazione con l’Università di Cardiff che ha preparato materiali core-shell a diverso contenuto di vanadio sulla superficie dell'ossido di ferro. Il confronto con i semplici ossidi di ferro e vanadio ha mostrato che la presenza di ossido di vanadio superficiale nel sistema misto porta ad una maggiore resa in MFU ed una minor tendenza alla disattivazione rispetto a Fe2O3. All'aumentare del numero di monostrati di ossido di vanadio distribuiti sulla superficie del ferro si osserva un miglioramento delle prestazioni catalitiche; in particolare, il sistema teoricamente costituito da 12 monolayer di ossido di vanadio mostra una scarsa tendenza alla disattivazione per le prime ore di reazione, portando ad ottenere MFU con una resa superiore al 50%.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea magistrale)
Autore della tesi
Ganzerla, Luca
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Indirizzo
CHIMICA INDUSTRIALE
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
furfurale hydrogen transfer catalisi fase vapore ossidi metallici
Data di discussione della Tesi
10 Ottobre 2018
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza il documento

^