Il Design Thinking come metodologia consulenziale

Rivelli, Martina (2017) Il Design Thinking come metodologia consulenziale. [Laurea magistrale], Università di Bologna, Corso di Studio in Ingegneria gestionale [LM-DM270]
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Download (2MB)

Abstract

L’obiettivo di questo elaborato è presentare il concetto di Design Thinking come approccio consulenziale mirato all’individuazione di una soluzione innovativa di qualsiasi natura. L’idea nasce dalla necessità crescente delle organizzazioni di produrre soluzioni ad elevato contenuto innovativo da proporre al mercato. Necessità spesso difficile da soddisfare a causa delle numerose variabili, interne ed esterne all’organizzazione, da tenere in considerazione e che influenzano il risultato da ottenere. Fare innovazione significa infatti trovare qualcosa di nuovo o individuare un nuovo modo di fare qualcosa di già noto, questo significa che la direzione da prendere non è chiara né conosciuta da nessuno, altrimenti non sarebbe innovazione quella che stiamo perseguendo. Oggi più che mai servono quindi procedure, modelli e strumenti da poter utilizzare per imboccare il prima possibile la strada ottimale, riducendo l’incertezza ed esplicitando il più alto quantitativo possibile di dati e di informazioni sensibili alla sfida che vogliamo affrontare. Il Design Thinking nasce proprio con questo scopo: aiutare le organizzazioni a strutturare i processi, le attività e l’organizzazione e la gestione aziendali in modo da favorire lo sviluppo di processi e la nascita di prodotti ad elevato contenuto innovativo.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea magistrale)
Autore della tesi
Rivelli, Martina
Relatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
Innovazione,Design,consulenza
Data di discussione della Tesi
21 Dicembre 2017
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza il documento

^