RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E ARCHITETTONICA. Il caso del comparto di via Torino-via degli Ortolani a Bologna

Specchia, Vittorio Maria (2017) RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E ARCHITETTONICA. Il caso del comparto di via Torino-via degli Ortolani a Bologna. [Laurea specialistica a ciclo unico], Università di Bologna, Corso di Studio in Ingegneria edile/ architettura [TU-DM509], Documento ad accesso riservato.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Full-text non accessibile fino al 8 Marzo 2019.
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Download (28MB) | Contatta l'autore

Abstract

Questo studio ha come obiettivi la riqualificazione energetica del comparto urbano di edilizia popolare situato nel quartiere Cavedone a Bologna, la riqualificazione “sociale" della stessa area e il raggiungimento di un profitto economico a seguito degli interventi svolti. Gli edifici sono locati nella periferia est di Bologna, di natura popolare, altamente disperdenti per via delle scelte adottate al momento della progettazione e realizzazione negli anni ’70 , e in condizioni di deterioramento che richiederebbe interventi di manutenzione/ristrutturazione. Dopo aver calcolato in base ai dati disponibili il fabbisogno energetico dei fabbricati, si fornisce ad un possibile investitore un piano di riqualificazione degli edifici, che tramite l’aggiunta di un cappotto isolante, la sostituzione degli infissi e l’applicazione di soluzioni tecniche/tecnologiche renderà i consumi annui prossimi allo zero. L’intervento sarebbe totalmente a carico dell’investitore e quindi gratuito per gli inquilini, in cambio della concessione da parte di questi ultimi e del Comune del permesso di edificare, nell’area circostante, una determinata superficie utile per rientrare dell’investimento e ricavarne un profitto. Il calcolo viene fatto a fronte di un rientro sui 5 o 0 anni, con relative differenze su metrature quadrate da edificare e relativi costi di costruzione. A fine lavori, a fronte della spesa sostenuta, l’investitore conseguirà un guadagno grazie all’incremento di valore degli immobili restaurati (nel caso di acquisto dagli inquilini) e alla vendita delle nuove volumetrie realizzate. I benefici sarebbero quindi plurimi, da quelli energetici e di sostenibilità ambientale, a quelli “sociali”, oltre che dei vantaggi economici.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea specialistica a ciclo unico)
Autore della tesi
Specchia, Vittorio Maria
Relatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM509
Parole chiave
Riqualificazione energetica,riqualificazione architettonica,sostenibilità ambientale,edilizia popolare,fabbisogno energetico,Zeb building,progettazione sostenibile,investimento,progettazione,sviluppo sociale,sviluppo economico
Data di discussione della Tesi
15 Marzo 2017
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza il documento

^