Sviluppo di un cambio stampi robotizzato di una pressa rotativa per preforme in PET

Baccon, Andrea (2017) Sviluppo di un cambio stampi robotizzato di una pressa rotativa per preforme in PET. [Laurea magistrale], Università di Bologna, Corso di Studio in Ingegneria meccanica [LM-DM270], Documento ad accesso riservato.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Thesis)
Full-text non accessibile fino al 14 Marzo 2022.
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Download (6MB) | Contatta l'autore

Abstract

L’attività di tesi, che è stata eseguita interamente presso Sacmi SC di Imola, vede come oggetto della trattazione lo sviluppo di un cambio stampi rapido robotizzato di una pressa rotativa per la produzione di preforme in PET, denominata PAM. Questa macchina è stata progettata per produrre preforme in materiale termoplastico a compressione. La preforma costituisce lo stadio preliminare della bottiglia di plastica, che verrà poi riempita con bevande di ogni genere; il processo che viene svolto sulla PAM, ha il compito di trasformare il PET, inserito in granuli, nel prodotto finale rappresentato in figura 1, cioè la preforma. Il granulato di PET, viene deumidificato ed inserito all’interno dell’estrusore che lo riscalda fino a fonderlo, raggiungendo quindi una temperatura che si aggira intorno ai 260 e i 280 °C. Viene quindi formata la dose, quantità precisa di materiale che caratterizza la taglia della preforma, che viene successivamente trasportata sullo stampo, per la fase di formatura. Come risulta intuibile, la caratterizzazione della preforma e del prodotto finito, dipende quindi dalle dimensioni caratteristiche dello stampo, in termini di lunghezza e larghezza. Nella macchina attuale, la possibilità di cambio formato risulta essere un’operazione limitata in termini di tipologie di formati utilizzabili, e dispendiosa, in termini di tempo ed energie. Si è pensato quindi alla progettazione di un sistema di cambio formato stampi, che fosse allo stesso tempo rapido, versatile e non gravoso per le persone. Per riuscire a raggiungere questi obbietti, si è ripensato al sistema di stampi superiore, al suo fissaggio al corpo principale della macchina, e alla possibilità di estrarlo in modo rapido, preciso e automatizzato attraverso l’utilizzo di un robot costruito ad hoc e posizionato in prossimità della macchina.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea magistrale)
Autore della tesi
Baccon, Andrea
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
PAM,Preforme,Pressa Rotativa,Robot seriale
Data di discussione della Tesi
14 Marzo 2017
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza il documento

^