Effetto delle informazioni relative alla tipicita sull?accettabilita dei consumatori: il caso del salame di Mora Romagnola

Gambi, Lucia (2017) Effetto delle informazioni relative alla tipicita sull?accettabilita dei consumatori: il caso del salame di Mora Romagnola. [Laurea], Università di Bologna, Corso di Studio in Tecnologie alimentari [L-DM270] - Cesena
Documenti full-text disponibili:
[img]
Anteprima
Documento PDF
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Download (1MB) | Anteprima

Abstract

Questo elaborato ha come obiettivo quello di presentare come i consumatori percepiscono il salame di Mora Romagnola quando posto a confronto con salami di tipo industriale. Esso espone quindi l’effetto dell’informazione relativa alla tipicità sul gradimento, sulla percezione della qualità del prodotto e sulle attese. Durante il lavoro di tesi stata valutata l’accettabilità di un gruppo di 59 consumatori nei confronti di 6 tipi di salami (2 di Mora Romagnola e 4 di tipo industriale), mediante un test affettivo realizzato in modalità cieco/informato valutando anche il gradimento atteso (senza assaggio). È emerso un interesse dei soggetti intervistati verso i prodotti tipici, che hanno espresso un’aspettativa piuttosto elevata per il salame di Mora Romagnola. Tuttavia, dopo l’assaggio (in cieco), si è assistito per quasi tutti i prodotti ad una disconferma (negativa), con valori significativamente più bassi rispetto alle attese. In fase “informata” si è verificato invece il fenomeno del contrasto ossia il gradimento si allontanava da quello atteso; per uno dei due salami di Mora Romagnola tale fenomeno era abbastanza contenuto e si verificava con un aumento del gradimento passando dal test cieco a quello informato La valutazione delle caratteristiche sensoriali ha confermato le differenze riscontrate tra i due prodotti tradizionali: uno è stato poco gradito in relazione alla sua scarsa identità sensoriale. Il ruolo svolto dall’informazione è risultato dunque fondamentale: essa può avere un’influenza positiva per quei prodotti che corrispondono o superano le aspettative; non assume alcun ruolo nel caso di un prodotto sconosciuto al consumatore; infine, può essere in grado di penalizzare il giudizio su un prodotto, se questo non corrisponde alle attese del consumatore. Pertanto la difformità tra prestazione reale ed attesa rappresenta un elemento di rischio per il successo dei prodotti sul mercato, che le aziende produttrici dovrebbero tenere in considerazione.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea)
Autore della tesi
Gambi, Lucia
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
salame, gradimento, Mora Romagnola, aspettativa, consumatori, tipicità
Data di discussione della Tesi
21 Marzo 2017
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza il documento

^