Il "Puer Optionis". L'Infanzia nell'epoca della Tirannia delle Possibilità Espositive. Riflessioni teoretiche e dati empirici di una ricerca esplorativa Italia-Stati Uniti.

Cino, Davide (2016) Il "Puer Optionis". L'Infanzia nell'epoca della Tirannia delle Possibilità Espositive. Riflessioni teoretiche e dati empirici di una ricerca esplorativa Italia-Stati Uniti. [Laurea magistrale], Università di Bologna, Corso di Studio in Pedagogia [LM-DM270], Documento ad accesso riservato.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF
Full-text non accessibile fino al 31 Dicembre 2018.
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Download (6MB) | Contatta l'autore

Abstract

L’intento di questo lavoro è quello di trattare il tema dell’infanzia adultizzata e spettacolarizzata, definendo il “piccolo adulto” con il termine ombrello –da me concettualizzato- “Puer Optionis”, come corrispettivo infantile dell’Homo Optionis già descritto da Urlich Beck. - Il primo capitolo propone un’analisi storico-legislativa che indaga la relatività del concetto di Infanzia e le evoluzioni/involuzioni cui questo è stato soggetto, generando dei corsi e ricorsi storici che ci consentono di parlare di un “Nuovo Medioevo”, con particolare riferimento all’Italia e agli Stati Uniti. - Il secondo capitolo analizza i processi di globalizzazione e americanizzazione per delineare come bambini e bambine siano educati al raggiungimento della triade denaro-potere-successo (propria di una visione degenerata dell’American Dream). - Nel terzo capitolo si propone il concetto –da me concettualizzato- di “Tirannia delle possibilità espositive”, per descrivere un clima sociale sempre più “vetrinizzato”. Si presentano tre vetrine paradigmatiche: la città (con particolare riferimento all’agentività dei luoghi e all’infanzia “accelerata” dei bambini di Los Angeles); il palcoscenico (denunciando il fenomeno dei concorsi di bellezza americani e il caso dei “piccoli neomelodici” partenopei); i Social Networks (mettendo in discussione il costrutto di Imaginary audience e analizzando rischi e implicazioni, per bambini e genitori, della creazione di un Sé virtuale sempre più precoce). - Nel quarto ed ultimo capitolo, infine, vengono presentati i risultati di una ricerca esplorativa sul fenomeno dello Sharenting, condotta in Italia e negli Stati Uniti. L’intento è quello di indagare le modalità d’uso dei Social Networks, tra i genitori del campione, nell’esporre i figli in rete tramite la pubblicazione di foto e video, nonché mettendo in vetrina la propria genitorialità. Il percorso di studio e ricerca è stato arricchito dalla preziosissima collaborazione con il Children’s Digital Media Center @ UCLA – California State University (nella persona della Prof.ssa Kaveri Subrahmanyam).

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di laurea (Laurea magistrale)
Autore della tesi
Cino, Davide
Relatore della tesi
Correlatore della tesi
Scuola
Corso di studio
Ordinamento Cds
DM270
Parole chiave
childhood; children and media; e-parenting; adultizzazione; spettacolarizzazione; sessualizzazione; americanization; sharenting; parenting; exploratory research; ricerca esplorativa; hurried child
Data di discussione della Tesi
22 Novembre 2016
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza il documento

^